obbligo della manutenzione degli impianti

Molti utenti chiedono: ma dobbiamo proprio fare manutenzione anche se funziona tutto?

La risposta è: Sì.  Per la sicurezza delle persone e per avere impianti sempre efficienti.

L’obbligo di eseguire la manutenzione degli impianti è sancito da:

 -DM 37/08 art.8, comma 2[1]

 -DLgs 81 del 9 aprile 2008 Titolo II Luoghi di Lavoro, Capo I Disposizioni generali. Art.64 Obblighi del datore di lavoro [2]

 - DLgs 81 del 9 aprile 2008 Titolo III  Capo III Impianti ed apparecchiature elettriche art. 80 Obblighi del datore di lavoro[3]

 -DPR 462/01 Capo II Impianti elettrici di messa a terra e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche[4]  (Per impianto di terra si intende non solo il dispersore, ma l’insieme di tutti gli elementi che concorrono a garantire la sicurezza nei confronti dei contatti indiretti quali i conduttori di terra, di protezione equipotenziale, gli interruttori differenziali ecc.)

 -art. 2087 del Codice Civile Tutela delle condizioni di lavoro. L’imprenditore è tenuto ad adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro

Oltre che dalle disposizioni su citate, per attività ed edifici particolari ve ne sono altre specifiche dedicate che omettiamo per brevità e di cui parleremo in altre pagine

[1]DM37/08  Art.8 Obblighi del committente o del proprietario

Comma 2: Il proprietario dell’impianto adotta le misure necessarie per conservarne le caratteristiche di sicurezza previste dalla normativa vigente in materia, tenendo conto delle istruzioni per l’uso e la manutenzione predisposta dall’impresa installatrice dell’impianto e dai fabbricanti delle apparecchiature installate. Resta ferma la responsabilità delle aziende fornitrici o distributrici, per le parti dell’impianto e delle relative componenti tecniche da loro installate

[2] DLgs 81 del 9 aprile 2008, Titolo II Luoghi di Lavoro, Capo I Disposizioni generali.

Art.64 Obblighi del datore di lavoro: 1.Il Datore di lavoro provvede affinchè…… e) gli impianti e i dispositivi di sicurezza, destinati alla prevenzione o all’eliminazione dei pericoli, vengano sottoposti a regolare manutenzione e al controllo del loro funzionamento …….

 [3] DLgs 81 del 9 aprile 2008, Titolo III - Uso dell attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuale , Capo III Impianti ed apparecchiature elettriche .

Art.80 Obblighi del datore di lavoro: 1. Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinchè i lavoratori siano salvaguardati da tutti i rischi di natura elettrica connessi all’impiego dei materiali, delle apparecchiature e degli impianti elettrici messi a loro disposizione ed, in particolare, da quelli derivati da: a) contatti elettrici diretti; b) contatti elettrici indiretti ; c) innesco e propagazione di incendi e di ustioni dovuti a sovratemperature pericolose, archi elettrici e radiazioni; d) innesco di esplosioni; e) fulminazione diretta ed indiretta; f) sovratensioni; g) altre condizioni di guasto ragionalmente prevedibili ……..  3. A seguito della valutazione del rischio il datore d lavoro adotta le misure tecniche ed organizzative necessarie ad eliminare o ridurre al minimo i rischi presenti ……. ed a predisporre le procedure di uso e manutenzione atte a garantire nel tempo la permanenza del livello di sicurezza ……..

[4] DPR 462/01 Capo II Impianti elettrici di messa a terra e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche

Art.4: Verifiche periodiche-Soggetti abilitati : 1Il datore di lavoro è tenuto ad effettuare regolari manutenzioni degli impianti…..